CHE FICO AVERE DUE MAMME!

| 1 commento

Raccontare ai bambini che la diversità è un valore

“Abbiamo insegnato ai bambini a pensare che la spontaneità sia inappropriata.
I bambini sono disposti ad esporre se stessi alle esperienze più disparate. Noi no.
Gli adulti dicono sempre che stanno proteggendo i loro figli, ma in realtà stanno proteggendo se stessi.
E poi, non si possono proteggere i bambini. Loro sanno tutto”.
-Maurice Sendak-

Io ho due nipotini di 5 e 7 anni e penso che siano bambini fortunati perché a differenza di molti loro coetanei hanno l’opportunità di sperimentare nella loro famiglia la diversità come un valore.

I miei nipotini sono nati da una mamma e da un papà e, sparse per casa, vedono ogni giorno le foto del matrimonio dei loro genitori, ma nella loro famiglia ci sono anche due zie e ai bambini è stato spiegato che non bisogna avere paura di ciò che si presenta in forme differenti da quelle canoniche. Questo li tiene lontani dagli stupidi pregiudizi e dall’ottusità mediocre.
Non sono traumatizzati, né confusi e dovendo ragionare in termini matematici, mi azzarderei a dire che hanno dei numeri in più piuttosto che in meno, rispetto a chi pensa che le cose possano essere soltanto bianche o soltanto nere, perdendosi così la meraviglia delle sfumature.
I miei nipotini sono curiosi e vivaci, vivono in un ambiente fertile e fanno un sacco di domande. Capiscono che nella loro famiglia succede qualcosa di speciale, che si presenta con modalità diverse rispetto a quelle che sperimentano quotidianamente, ma questo non li spaventa e la naturalezza e la spontaneità con il quale viene loro passato il messaggio, li rende liberi di chiedere, interrogarsi, provare a capire e quindi CRESCERE.

bimbo che legge

La mia nipotina ha chiesto se anche due femmine si possono amare e le è stato risposto che per fortuna l’amore è universale e libero di esprimersi in ogni forma, dimensione e direzione e lei ne è stata sollevata. Ha poi deciso e comunicato ai suoi genitori, con tutta la spontaneità scevra di sovrastrutture tipica della sua età, che da grande sposerà una femmina, ma solo se potrà indossare un abito bianco (come la sua principessa preferita), altrimenti sposerà un maschio. In ogni caso, sostiene, alla fine vivrà comunque con l’unico maschio che sente di poter amare con tutta se stessa, che al momento è il fratello.
Il mio nipotino invece, un po’ di tempo fa, prima che gli comunicassimo della nostra gravidanza, chiese a mia sorella di poter avere un cugino e lei gli spiegò che un cugino sarebbe arrivato soltanto nel caso in cui le zie (nello specifico noi) avessimo deciso di fare un figlio e il mio perspicace nipotino, guardando mia sorella, chiese: “…E alle zie chi glielo dà il semino?
Quando poi il cugino tanto anelato ha iniziato a prendere forma e gli è stato spiegato, attraverso i disegni e utilizzando le parole adatte a un bambino della sua età, ma senza mai mentire, da dove arrivasse il semino, lui ha esclamato: “Che fico avere due mamme!!
Per fortuna ci sono i libri e per fortuna in Italia esiste una piccola e preziosa casa editrice fondata da due mamme davvero speciali che si chiama “LO STAMPATELLO”, tramite la quale sono disponibili svariati libri per l’infanzia che raccontano delle famiglie omogenitoriali, del processo di inseminazione e di quanto la diversità faccia parte del nostro quotidiano molto più di quanto ci aspetteremmo, ma soprattutto ci spiegano come ciò, sia un prezioso arricchimento per tutti.
Attraverso i libri di Francesca e Maria Silvia, che di figli insieme ne hanno avuti ben 4, i miei nipoti trovano le risposte alle loro domande e riempiono l’immaginazione di nuovi elementi anche grazie agli splendidi disegni di Altan, il quale ha illustrato alcuni dei libri in catalogo. Pagina dopo pagina, i bambini aprono una porticina in più sull’orizzonte delle infinite possibilità che può offrire loro la lunga strada che percorreranno, che io credo, anche per questo, sarà un pochino più preziosa.

Un commento

  1. Bellissimo post! Per fortuna ci sono i libri e io sono d’accordissimo, tanto che parlo di mamme lesbiche nel mio “Noi ancora una volta”, che presento in streaming il 5/5. Tutte le informazioni quihttp://www.marietheresetaylor.blogspot.it/2014/04/le-donne-preferiscono-lebook.html

Lascia un commento

I campi obbligatori sono contrassegnati con *.